Mission

L’associazione, costituita nel rispetto del codice civile, non ha fini di lucro. Le finalità dell’associazione e le sue attività, ispirate al principio inviolabile di uguaglianza sancito dall’art. 3 della Costituzione, saranno attuate secondo le linee guida sancite dal piano sociale.

IRCRI opera nel settore della ricerca, nell’ambito delle scienze economiche e statistiche, scienze giuridiche, scienze politiche e sociali, scienze matematiche ed informatiche, scienze mediche, scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche, ingegneria civile e architettura, con i seguenti obiettivi:

    • (I) Individuare attraverso la ricerca di base le concause, tra cui la recente crisi finanziaria, che hanno minato la fiducia nel sistema bancario.
    • (A) Avviare attraverso le iniziative pianificate nel piano sociale il processo di ricostruzione del rapporto fiduciario banca – cliente, finalizzato unicamente al miglioramento della qualità delle relazioni tra il sistema bancario e gli utenti.
    • (P) Proporre attraverso la ricerca applicata soluzioni pratiche e specifiche agli organi legislativo, esecutivo e giudiziario dello Stato Italiano, in tematiche altamente specialistiche riguardanti le relazioni tra gli erogatori e fruitori di prodotti e servizi bancari.

In particolare, l’associazione, in ossequio all’art. 47 della Costituzione, promuove la tutela del risparmio, in tutte le sue forme, degli investimenti e dei rapporti negoziali di credito intercorrenti tra aziende di credito ed intermediari finanziari iscritti agli albi 106 e 107 T.U.B e le aziende di produzione,in forma individuale e societaria, e le aziende di erogazione,pubbliche e private, in forma individuale e collettiva.

L’associazione, nello specifico, si propone di promuovere e tutelare gli interessi individuali e collettivi dei soggetti sopra identificati nonché i diritti fondamentali degli stessi alla correttezza, trasparenza, ed equità nell’ambito dei rapporti negoziali con aziende di credito e intermediari finanziari iscritti agli albi ed elenchi contemplati dal T.U.B. e dal T.U.F (Cfr. nota 3), attraverso la produzione e divulgazione di specifici lavori di ricerca documentale, analisi e studio, in rete, attraverso l’organizzazione e realizzazione di convegni, corsi formativi, seminari, pubblicazioni anche su stampa specializzata, ecc.

Tutte le attività non conformi agli scopi sociali sono espressamente vietate.

IRCRI, in quanto istituto di ricerca indipendente, ispirandosi alla trasparenza gestionale ed ai codici deontologici, persegue gli obiettivi istituzionali (IAP) avvalendosi del contributo scientifico e di skills professionali altamente specialistiche, cura la valorizzazione, la diffusione ed il trasferimento dei risultati dell’attività di ricerca delle proprie attività, secondo le modalità statuite nel piano sociale, realizzate dal Collegio Scientifico in collaborazione con laureati, assegnisti di ricerca, assistenti volontari, dottorandi, ricercatori, docenti universitari, in discipline afferenti le scienze economiche e statistiche, scienze giuridiche, scienze politiche e sociali, scienze matematiche ed informatiche, scienze mediche, scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche, ingegneria civile e architettura, dottori commercialisti ed esperti contabili, avvocati, ingegneri ed esperti in materie informatiche.

IRCRI per il raggiungimento dei propri fini, può anche stipulare accordi e convenzioni, partecipare o costituire consorzi, fondazioni e società con soggetti pubblici e privati, nazionali ed internazionali, anche con partecipazione maggioritaria secondo criteri e modalità determinati con proprio regolamento.

# #