Corrispettivi

Fonti Documentali /Cassa di Compensazione e Garanzia (CC&G) / Corrispettivi


Cassa di Compensazione e Garanzia, a continua conferma del proprio impegno a promuovere e incoraggiare l’adesione ai propri servizi, conferma gli incentivi di membership anche per il prossimo esercizio.

- Corrispettivi per i Servizi di Controparte Centrale in vigore dal 21 gennaio 2013

    Il 7 novembre 2006, i mercati regolamentati, le clearing houses, e i sistemi di settlement, hanno formalmente aderito allo European Code of Conduct for clearing and settlement. Il codice di condotta sul clearing e settlement, rappresenta un importante risultato di autoregolamentazione dell’industria finanziaria ed è il prodotto dell’impegno delle organizzazioni verso una sempre maggiore trasparenza dei servizi e verso la costruzione di un mercato finanziario europeo integrato. Cassa di Compensazione e Garanzia SpA e Monte Titoli SpA hanno sottoscritto il Codice di Condotta.

    Il Codice individua una serie di misure che faciliteranno le scelte degli operatori nella individuazione delle organizzazioni di post-trading a cui aderire e, attraverso lo sviluppo dell’interoperabilità dei sistemi, consentiranno agli operatori stessi di concentrare la loro operatività esclusivamente presso l’organizzazione scelta.

    Le misure introdotte con il Codice contribuiranno a migliorare la trasparenza dei prezzi per la partecipazione alle negoziazioni sui mercati, per la partecipazioni ai sistemi di compensazione e garanzia (clearing house) e per la partecipazione ai servizi di liquidazione dei contratti (sistemi di settlement), mettendo in condizione gli operatori di compiere scelte informate.

    Il Codice introduce inoltre, per le singole organizzazioni di post-trading, un diritto di accesso ai servizi dalle stesse rispettivamente offerti e detta dei presupposti per lo sviluppo di forme di interoperabilità tra i sistemi delle organizzazioni stesse.

    Il Codice prevede la possibilità per gli utenti di accedere, laddove funzionalmente possibile, ai servizi resi dalle diverse organizzazioni e a tal fine le organizzazioni stesse dovranno avere evidenza contabile di costi e ricavi per ciascun servizio.

    Infine, ferma restando la natura volontaria del Codice, sono stati previsti meccanismi di monitoraggio dell’assolvimento degli impegni assunti.

    Più nel dettaglio ed entro le scadenze indicate, il Codice si ripropone di:

    • garantire la trasparenza dei prezzi dei servizi resi, nonché favorire la comparabilità di tali prezzi, entro il 31 dicembre 2006. Più in dettaglio, gli aderenti al Codice si impegnano a rendere pubblici sul proprio sito web, un elenco dei servizi offerti e dei rispettivi prezzi inclusi gli eventuali sconti e rebates, comprensivi di esempi applicativi (trasparency of prices and services);
    • definire le condizioni sulla base delle quali consentire l’accesso e l’interoperabilità tra i vari sistemi di trading, di clearing e di settlement, entro il 30 giugno 2007. Gli aderenti si impegnano a consentire lo stabilimento di collegamenti che garantiscano l’interoperabilità sempre che sussista un “business case” per le entità coinvolte e che vi siano sistemi di gestione dei rischi appropriati (access and interoperability);
    • ulteriormente rafforzare la trasparenza e l’efficienza dei servizi resi consentendo l’accesso a tali servizi in modo separato (cd. unbundling) e dando evidenza alla relazione tra costi e ricavi per ciascun servizio, entro il 1° gennaio 2008. In particolare gli aderenti si impegnano a consentire ai rispettivi clienti di acquistare ciascun servizio individualmente al prezzo applicabile al singolo servizio ed a informare l’autorità competente dei costi e ricavi relativi a ciascun singolo servizio (unbundling of services and accounting separation).

    Il 28 giugno 2007, come previsto dal Codice di Condotta, sono state finalizzate le Linee Guida per l’Accesso e l’Interoperabilità (Access and Interoperability Guideline). Tali Linee Guida contengono le definizioni e i principi concordati tra i mercati regolamentati, le clearing houses e i sistemi di settlement per consentire l’accesso e l’interoperabilità tra i vari sistemi di post-trading e consentire ai partecipanti delle infrastrutture di poter scegliere il provider dei servizi di clearing and settlement preferito, favorendo le attività cross-border e riducendone i costi.

    Cassa di Compensazione e Garanzia SpA e Monte Titoli SpA hanno partecipato attivamente alla redazione delle suddette Linee Guida per l’Accesso e l’Interoperabilità, sottoscrivendone il contenuto.

    - Codice di Condotta europeo per il Clearing e il Settlement

    - Access and interoperability Guideline

      Commissioni di clearing Controparte Centrale Azionario

      La struttura delle commissioni di clearing è articolata in aliquote regressive per scaglioni. Tale regressività è finalizzata a ridurre l’importo complessivo annuo delle commissioni all’aumentare dei volumi negoziati/compensati. Utilizzare il CCP equity clearing fee calculator per visualizzare l’importo complessivo annuo delle commissioni e la commissione media, risultanti applicando le aliquote regressive per scaglioni previste.

      Price trasparency

      CC&G: Esempi di Calcolo delle Commissioni di Clearing per Comparto Azionario


      # #